QUANTO GUADAGNA MARK ZUCKERBERG

QUANTO GUADAGNA MARK ZUCKERBERG

Quanto guadagna Mark Zuckerberg? Oggi, con oltre  2.300 milioni di utenti, Facebook è il social network per eccellenza. La sua morte è stata prevista decine di volte. Sono nati, cresciuti e morti i social network che erano chiamati “il nuovo Facebook” mentre il social di Mark Zuckerberg è rimasto saldo e anzi ha continuato ad aumentare il suo bacino di utenza e di conseguenza il suo reddito.

Chi è Mark Zuckerberg

Nato nel 1984 in una città vicino a New York, l’ascesa fulminea di Mark Zuckerberg nell’Olimpo dei mega milionari iniziò quando studiava ad Harvard. Lì creò Facemash, il predecessore di Facebook, una directory in cui gli studenti universitari potevano votare le foto che piacevano di più.

Ciò gli diede problemi con la direzione di Harvard che lo accusava di accedere illegalmente ai server e di violare la privacy degli studenti.

Successivamente, con l’aiuto dei suoi coinquilini, creò un portale chiamato “thefacebook.com” il cui obiettivo era far sì che gli studenti di Harvard potessero avere uno spazio in cui scambiarsi opinioni ed esperienze.

Questo portale si espanse rapidamente a tutte le università della Ivy League e attirò l’attenzione di Sean Parker, fondatore di Napster, che ha contribuito a plasmarlo eliminando il “the” e facendolo diventare l’icona che oggi tutti conosciamo come Facebook.

Quanto guadagna Mark Zuckerberg?

Attualmente, secondo i dati di Bloomberg del 2019, Zuckerberg si colloca al quinto posto tra le persone più ricche del mondo avendo accumulato 85 miliardi di dollari. Questa grande fortuna equivale allo 0,365% del PIL degli Stati Uniti, qualcosa come l’ 1,34% della fortuna del totale delle 500 persone più ricche del mondo.

Il suo patrimonio continua inoltre a crescere grazie alle azioni di Facebook consolidando saldamente la sua fortuna.

Il film e la concorrenza di Instagram

Nel 2010 è stato realizzato addirittura un film ispirato alla storia e all’ascesa di Mark Zuckerberg. Esso fu chiamato: “The social network”. Neanche l’improvvisa ascesa di un altro social come Instagram è riuscita a scalfire la supremazia di Facebook che. Malgrado le numerose critiche subite negli anni per la questione della privacy, si è consolidato come un pilastro della nostra quotidianità.

Quel ragazzo un pò nerd con la tuta e le scarpe da ginnastica, ha inseguito il suo sogno ed è diventato una delle persone più ricche e potenti al mondo.